Scegli la lingua

  • it

Seguici

Casina Vanvitelliana

(Average 0 of 0 Stelle)

Descrizione

La Casina Vanvitelliana fu realizzata nel 1782 per volere di Ferdinando IV di Borbone, su disegno di Carlo Vanvitelli, figlio del più noto Luigi, in un’area densa di storia per la vicinanza dell’antica colonia greca di Cuma e sulle rive del lago già abitato in passato da nobili romani.

La Casina, costruita su un isolotto preesistente a pochi passi dalla riva, fu pensata come Casino di Caccia Reale e andava a completare i lavori di bonifica dell’intera area iniziati con il risanamento del bacino del Fusaro, già dal 1964, per volere del re, destinato all’allevamento delle ostriche.

L’incantevole costruzione, unica e suggestiva nel suo genere, isolata nello specchio d’acqua in cui è adagiata, con la sua insolita forma a pagoda, ha acconto nel tempo ospiti illustri come l’imperatore Francesco II, lo zar Nicola II, Wolfgang Amadeus Mozart,Giocacchino Rossini. Non son mancati gli artisti come Jacob Philipp Hackert, Anton Sminck van Pitloo ed il napoletano Giacinto Gigante che ne hanno immortalato, nelle loro opere, la suggestiva immagine immersa nel lago e nei suo riflessi.

Mappa

Richiedi informazioni per la Casina Vanvitelliana


* Campo obbligatorio

Potrebbe interessarti anche

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione su Casina Vanvitelliana