Scegli la lingua

  • it
  • en
  • es
  • fr
  • ja

Seguici

Monastero delle Trentatré

(Average 0 of 0 Stelle)

Descrizione

I partecipanti al suggestivo percorso saranno condotti dalla guida alla scoperta di uno dei luoghi più suggestivi del centro storico di Napoli in cui convivono arte, storia, fede e spirito di carità cristiana. Un’occasione unica non solo per ammirare prestigiose opere d’arte ma anche per avvicinarsi alla misteriosa ed affascinante realtà delle vita monacale. La struttura ospita ancora oggi una piccola comunità di suore, circa trentatréper l’appunto, che vivono in stretta clausura secondo gli storici canoni dettati da Santa Chiara, istitutrice dell’ordine a cui appartengono.

Il monastero, fondato nel 1585 e denominato delle trentatré sia in ricordo degli anni di Cristo sia per il numero massimo di monache che poteva ospitare, si svelerà ai nostri occhi come un luogo di straordinaria bellezza, poco conosciuto e nascosto.

La visita riguarderà i luoghi legati all’operato della fondatrice, la nobildonna catalana Maria Lorenza Longo, che lasciò un segno indelebile nel popolo napoletano, fondando prima l’Ospedale degli Incurabili, importante opera di assistenza dedicata ai malati che non avevano la possibilità di pagarsi le cure, e poi il monastero di clausura delle Monache clarisse cappuccine, tuttora esistente.

Il monastero si erge nei pressi della collinetta di Caponapoli, ovvero, il luogo dell’Acropoli della Napoli greco-romana.

Nel decumano superiore, dove l’anomalia della curva, mette in evidenza le forme dell’ Odeon incastrato dai palazzi, si apre la scalinata monumentale delle Trentatré.

Il Monastero, ultima testimonianza di quella cittadella religiosa che occupò il centro antico nel corso del Seicento, a differenza di altri complessi monastici, non fu intaccato dalle vicende umane e storiche. La vita della comunità delle monache per volontà della loro fondatrice rispetta da sempre la povertà di Santa Chiara, e per volontà papale, la clausura stretta.

Il nostro percorso avrà inizio nell’atrio dell’ospedale degli Incurabili per poi proseguire verso la sala Maria Lorenza Longo, già Cenacolo delle monache, e  le antiche cantinedel monastero con una sosta sui luoghi dove sorgevano le primitive sedi delle Trentatrè. Giungeremo poi al Monastero di Santa Maria in Gerusalemme dove si visiterà l’atrio affrescato e la chiesa seicentesca.

L’evento, organizzato dall’Associazione Vivere Napoli, è disponibile soltanto su prenotazione.

Parte del contributo organizzativo richiesto andrà a favore della onlus che si occupa anche dei restauri in corso.

Mappa

Richiedi informazioni per il Monastero delle Trentatré


* Campo obbligatorio

Potrebbe interessarti anche

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione su Monastero delle Trentatré