Scegli la lingua

  • it

Seguici

Monastero di Santa Chiara

(Average 0 of 0 Stelle)

Descrizione

La visita al complesso di Santa Chiara è una visita svolta all’interno di uno dei monumenti religioni più importanti della città di Napoli. È caratterizzata da un imponente Basilica realizzata in stile barocco, da un monastero, quattro chiostri, resti di scavi archeologici e il Museo dell’Opera.

 La sua realizzazione fu fortemente voluta dalla seconda moglie di Roberto D’Angiò. Aprì al culto nel 1330 e nel 1700 venne ristrutturata in forma barocca. Durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale un incendio distrusse alcune sale interne facendo andare perduti alcuni affreschi realizzati da Giotto. Le opere rimaste intatte furono poi spostate nell’attuale Museo dell’Opera. L’intero complesso fu realizzato costruendo due edifici religiosi contingenti ma separati: il Monastero per le Clarisse e il Convento per il Frati minori.

Il Monastero è situato alle spalle della Basilica e comprende il Museo dell’Opera, i quattro chiostri, l’area archeologica, la chiesa delle Clarisse.

In origine il Monastero comprendeva solo i quattro chiostri: il più importante è quello delle Clarisse progettato da Domenico Antonio Vaccaro interamente ricoperto da maioliche da Donato Massa. I colori dominanti delle maioliche sono tre: giallo, verde e blu.

 Fu l’unico a scampare ai bombardamenti della guerra. Da questo chiostro è possibile accedere ad altri luoghi.

Il complesso comprende anche la monumentale Chiesa delle Clarisse. In principio era destinata ai Frati minori per poi passare alle Clarisse, diventando corpo esterno al complesso monastico. L’interno della Chiesa  è formato da una sola navata con dieci cappelle collocate su ogni lato che ospitavano i sepolcri monumentali delle più importanti famiglie nobili della città. Di fronte ai monumenti è posto l’altare maggiore sopra al quale è stato collocato un imponente crocifisso in legno. Al suo interno è possibile visitare anche  il vestibolo, la cappella, l’ex sala capitolare e il coro. A destra del presbitero è situato l’ingresso per la Sacrestia con affreschi e arredi.

La facciata esterna presenta una struttura a campana, in alto al centro è situato un rosone. Alla sua sinistra si erge il Campanile che è a pianta quadrata e si articola su tre ordini separati da cornicioni. È stato anch’esso realizzato in stile barocco.  L’interno è costituito da una scala a chiocciola che sale fino al tetto.

Nel complesso monumentale, al piano sottostante, è collocato il Museo dell’Opera che aveva lo scopo di ricostruire la storia della Chiesa. Il Museo conserva resti archeologici, oggetti sacri e elementi recuperati dopo i bombardamenti della guerra.

Oltre alla meraviglia dei suoi interni, è possibile ammirare quella dei suoi esterni e godere della pace e del silenzio lontani dal caos della città semplicemente spostandosi in uno dei suoi affascinanti Chiostri.  

Mappa

Richiedi informazioni per Monastero di Santa Chiara


* Campo obbligatorio

Potrebbe interessarti anche

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione

Scrivi una recensione su Monastero di Santa Chiara